Bandi-Tipo per l’affidamento di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro nei settori ordinari


Consultazione on line - invio osservazioni entro il 14 marzo 2014



Avviso del 7 febbraio 2014 – Riaperta la consultazione

Avviso del 30/09/2013

L’art.64, comma 4-bis, del d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163, come noto, attribuisce all’Autorità il compito di elaborare specifici modelli (bandi-tipo) sulla base dei quali le stazioni appaltanti sono tenute a predisporre i propri bandi di gara.

Con il presente atto, l’Autorità intende dare attuazione alla suddetta norma, con riferimento agli appalti di lavori pubblici nei settori ordinari di importo superiore a 150.000 euro.

In particolare, sono stati elaborati schemi di disciplinare di gara e lettere di invito in relazione alle diverse procedure, aperta, ristretta e negoziata, individuate dall’art. 54, comma 2, del d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163, che potranno costituire i modelli-tipo da adottare per la predisposizione della relativa documentazione di gara.

I modelli sono accompagnati da una nota illustrativa che descrive le regole fondamentali per la partecipazione alle gare di lavori pubblici e indica le caratteristiche e le modalità di compilazione degli stessi.

I modelli sono stati strutturati con l’inserimento di parti che si ritengono obbligatorie, quali, ad esempio, quelle relative alle cause tassative di esclusione, nei termini già precisati dalla determinazione n. 4 del 10 ottobre, 2012 e di parti facoltative, ovvero contenenti una serie di soluzioni alternative che corrispondono alle diverse opzioni legittimamente ammesse dalla normativa vigente. In altri casi, per esigenze di semplicità e facilità di lettura dei modelli, sono state riportate solo alcune delle opzioni a disposizione delle stazioni appaltanti.
Completa, infine, la documentazione una tabella esplicativa, che indica la corrispondenza tra il modello predisposto e la tipologia di procedura considerata (aperta, ristretta e negoziata), distinta per oggetto (sola esecuzione ed esecuzione e progettazione) e per criterio di aggiudicazione (prezzo più basso e offerta economicamente più vantaggiosa).

I soggetti interessati possono far pervenire all’Autorità le proprie osservazioni entro il 14 marzo 2014, ore 18.00, mediante la compilazione dell’apposito modulo formato .pdf che, unitamente agli estremi identificativi del mittente, consente l’inserimento di un testo libero fino a 15.000 battute.

I contributi pervenuti saranno pubblicati sul sito web dell’Autorità, in forma non anonima, salvo che vengano evidenziate motivate esigenze di riservatezza.

 

Osservazioni pervenute dalle associazioni di categoria

AGI
AISCAT
ANCE – con integrazione
ANCE Bergamo
ANCPL
ANIA
ANIEM
ASSIREP
ASSISTAL
CNAPPC
FILCA
FINCO
OICE
ITACA - .pdf 111 kb

Osservazioni pervenute da stazioni appaltanti e operatori economici

Stazioni appaltanti
Operatori economici