POLITECNICO DI MILANO
Servizi e forniture: programmazione, progettazione ed esecuzione del contratto
Consultazione on line dell'Avcp

 

Capitolo 1

Quesito 1

Si

Quesito 2

E' necessario verificare con attenzione la congruenza tra le prestazioni richieste ed il prezzo a base d'asta per garantirne la realizzabilità in sede di esecuzione.
Quesito 3
Andrebbe approfondita l'attività di ricerca di mercato in sede di progettazione del servizio, al fine di progettare un servizio che sia compatibile con le reali possibilità di offerta del mercato e correttamente equilibrato con il prezzo a base d'asta.

Quesito 4

Si

Quesito 5

Si auspica un approfondimento relativo alle modalità di determinazione del valore previsto della concessione, con particolare riferimento ai ricavi complessivi in carico al concessionario, anche se pagati da utenti terzi e non dall'amministrazione concedente.

Capitolo 2.4

Quesito 1

Si identificano diversi casi in cui la programmazione preventiva può essere inadeguata:
- quando la necessità di acquisto di beni o servizi deriva da altre attività non programmate o comunque non progettate in modo sufficientemente dettagliato al momento della stesura del programma annuale. Si pensi ad esempio agli acquisti in supporto di eventi, seminari, congressi, mostre, campagne informative.
- quando una programmazione dettagliata, che vada oltre la generica previsione di somme a disposizione per la singola voce merceologica, richieda uno sforzo non proporzionato all'importo della spesa: si pensi ad esempio a cancelleria, toner, attrezzature di modico valore ed utilizzo specifico non preventivabili.
- quando le necessità di acquisto derivano da nuovi progetti iniziati durante l'anno e non ancora approvati al momento della programmazione annuale
- quando le necessità di acquisto derivano da cambiamenti organizzativi di modesta entità non preventivati ed intervenuti durante l'anno, si pensi alla necessità di sostituire alcuni arredi, di acquistare nuove stampanti, in conseguenza di una riorganizzazione di un ufficio
- quando le necessità di acquisto derivano dall'ottenimento di fondi (ad esempio progetti di ricerca) il cui ottenimento non è certo al momento della programmazione annuale, ma non è possibile neppure attendere l'anno successivo per l'avvio del progetto e dei relativi acquisti

Quesito 2

No, per un ente quale una Università, che ha necessità di evolversi velocemente per seguire le esigenze della didattica e della ricerca e che persegue l'ottenimento di fondi per la ricerca da parte di enti pubblici e privati, anche con contratti di natura commerciale, una programmazione annuale dei servizi e forniture non sarebbe possibile, se non per i servizi generali di supporto.
In relazione ai soli servizi generali di supporto alle attività la programmazione potrebbe essere realizzabile, ma solo per acquisti di importo superiore a 40.000 €, ferme restando le disposizioni normative relative al divieto di artificioso frazionamento della spesa.

Quesito 3

In relazione ai soli servizi generali di supporto alle attività la programmazione triennale potrebbe essere realizzabile, ma solo per acquisti di importo superiore a 40.000 €, ferme restando le disposizioni normative relative al divieto di artificioso frazionamento della spesa.

Quesito 4

Argomenti a favore risultano:
- una maggiore attenzione per la definizione dei bisogni e la programmazione
- una maggiore attenzione per la programmazione degli interventi
- una migliore programmazione delle attività degli uffici durante l'anno evitando urgenze prevedibili
Argomenti contrari sono principalmente relativi alla rigidità imposta dal programma, che potrebbe rendere meno flessibile l'azione dell'ente rispetto a cambiamenti organizzativi o strategici anche interni, e quindi non esclusivamente dovuti ad imprevedibilità esterne all'ente.
Come già specificato la programmazione obbligatoria non risulta adeguata per un Ente, quale l'Università, che deve essere in grado di rispondere velocemente alle nuove necessità sorgenti dall'acquisizione di fondi di ricerca o contratti attivi.
Altro argomento contrario è l'eccessiva onerosità di una programmazione dettagliata rispetto a voci di spesa di modico valore: questo problema è superabile precedendo una soglia di importo minimo per l'applicabilità della programmazione obbligatoria.

Quesito 6

Si concorda

Capitolo 3

Quesito 1

Si

Quesito 2

Difficoltà, in sede di esecuzione del contratto, nelle attività di controllo dei servizi svolti e di verifica del rispetto degli SLA.

Quesito 3

Per le forniture in ambito ICT, per loro natura critiche per il funzionamento delle organizzazioni e l'erogazione dei servizi all'utenza, risulta fondamentale un'adeguata attività istruttoria/progettuale che consenta di caratterizzare adeguatamente i beni ed i servizi posti in gara ed associ ad essi dettagliati requisiti, le competenze necessarie ed i livelli di servizio desiderati/richiesti.

Quesito 6

Si concorda

Capitolo 4.2

Quesito 1

Le forniture in ambito ICT implicano tipicamente competenze tecniche e capacità di integrazione di sistemi che richiedono un presidio specifico da parte di personale in grado di valutare adeguatamente tutte le possibili implicazioni degli interventi sui sistemi.
Basti pensare alle criticità indotte dalla necessità di garantire la continuità operativa dei servizi ed adeguati livelli di sicurezza nel trattamento dei dati personali e sensibili.

Quesito 2

Vedi 1

Quesito 3

Vedi 1

Quesito 4

Per le forniture in ambito ICT è fondamentale che l'esecuzione dei lavori e l'attivazione dei servizi venga seguita con continuità da personale caratterizzato da adeguate competenze e professionalità, in analogia con quanto accade per la D.L. delle OO.PP.

Quesito 5

Per le forniture ICT sì.

Capitolo 4.3

Quesito 1

Si ritiene l'elenco sufficientemente esaustivo. Si sottolinea la necessità che il controllo dell'esecuzione venga affidato a personale con adeguate competenze professionali che consentano di valutare nel merito caratteristiche a qualità del lavoro svolto.

Quesito 2

In tutti i casi nei quali il progetto sia di particolare articolazione/complessità e/o preveda l'erogazione di servizi critici per l'organizzazione.

Quesito 3

Sì, per i medesimi motivi di cui al punto precedente.

Quesito 4

Ove ritenuto opportuno potrebbe essere svolta preventivamente una fase di progettazione separata.

Capitolo 4.4

Quesito 1

Si, è opportuno che si tenga in debito conto anche di altri indicatori delle prestazioni erogate.
Il ritardo non è l'unica dimensione rilevante.

Quesito 2

SI.

Quesito 3

SI.